Palestra della Valletta, stop agli allenamenti

I bivacchi dei clandestini, che hanno preso pieno potere del parco di via Brass, ormai impediscono gli allenamenti. I ragazzini della PattinoDanza Gorizia sono stati costretti già da una settimana a interrompere gli allenamenti perché ostaggi dei bivacchi degli ormai 130 supposti 'refugees'



“Una situazione incredibile - afferma in una nota CasaPound Gorizia - che ci fa terribilmente infuriare; forse Prefetto e Comune non si rendono conto che hanno appena sacrificato lo sport dei nostri ragazzi in favore di sporchi bivacchi incontrollati”.

“Non consentiremo oltre il perpetrarsi questa situazione e diamo piena solidarietà alla signora Giovanna che con tanti sacrifici ogni anno porta avanti un progetto sportivo ambizioso, ma che ora è costretto ad interrompersi in nome di un’accoglienza scellerata e di un’immobilità istituzionale ”

Oltre alla PattinoDanza, sono a rischio anche le stagioni delle due squadre di hockey cittadino, che stante l'attuale situazione non torneranno ad allenarsi.  “Nonostante noi comprendiamo totalmente le preoccupazioni degli allenatori e dei genitori - conclude il movimento della tartaruga frecciata - ci sentiamo di rivolgere proprio a loro questo messaggio: non abbandoniamo la Valletta e non diamola vinta a chi utilizza questi sedicenti profughi - in realtà nella quasi totalità migranti economici - per alimentare un lucrosissimo business, non chiniamoci di fronte a questi soprusi e non tolleriamo ancora una volta questo immobilismo di Comune e Prefetto, ma ribelliamoci al contrario a questo stato di cose dimostrando che questa è casa nostra; a questo proposito do la massima disponibilità di tutto il movimento e dei suoi militanti per qualsiasi tipo di aiuto, al fine di far ricominciare gli allenamenti dei ragazzi”.

4 visualizzazioni

Iscriviti alla nostra newsletter

  • White Facebook Icon

© 2019 CasaPound Italia Friuli Venezia Giulia

Movimento politico