Lordato cartello “Parco Martiri delle Foibe”, CasaPound Italia: “Gesto gravissimo ma le responsabili

Udine, 16 dicembre: “Si tratta dell’ennesimo atto di vandalismo che colpisce il parco dedicato ai martiri delle foibe. E’ evidente quindi che questa Nazione ha ancora un grave problema di riconoscimento unanime della storia e questo è dovuto ad associazione come l’A.N.P.I. che continuano a mistificare la storia” scrive CasaPound Italia Udine in una propria nota.

“Non possiamo non vedere un disegno preordinato a sovvertire la realtà nelle conferenze che ogni anno l’associazione dei partigiani organizza non solo in regione, ma anche in tutta Italia. La presenza di storici di dubbia fama, i cui titoli accademici risultano ignoti ai più, che si arrogano il diritto di riscrivere la storia secondo la loro visione distorta e ideologizzata, non fa altro che armare la mano di qualche imbecille che si sente legittimato a colpire i morti per la Patria” prosegue il movimento della tartaruga frecciata.

“Fortunatamente il Comune ha già provveduto a pulire la targa lordata dal vile gesto di chi, con indomito coraggio, sfrutta il buio e l'assenza di passanti per imbrattare un cartello dedicato alle migliaia di vittime innocenti ammazzate dai criminali titini le cui insegne continuano a comparire durante le manifestazioni organizzate dall’A.N.P.I.” continua CasaPound Italia nella propria nota.

“Ci auguriamo” conclude CasaPound Italia “che il Comune ora provveda a sensibilizzare maggiormente la cittadinanza su questo tema nel tentativo di debellare la stupidità che ancora contagia gli antifascisti locali. Di certo” fa notare il movimento della tartaruga frecciata “non è rimuovendo la targa ai fratelli friulani infoibati che si aiuta a creare un antidoto contro il revisionismo ed il negazionismo”.

3 visualizzazioni

Iscriviti alla nostra newsletter

  • White Facebook Icon

© 2019 CasaPound Italia Friuli Venezia Giulia

Movimento politico