Da Cavalese ad Aviano, CasaPound ricorda le vittime del Cermis



Aviano (Pordenone), 3 febbraio - Come ogni anno, CasaPound Italia ha voluto rendere omaggio alle vittime della strage del Cermis, la tragedia che si consumò nel 1998 quando un aereo militare statunitense, volando ad una quota ben più bassa del consentito, tranciando la funivia del Cermis, causò la morte dei passeggeri e del macchinista.

"Da Aviano al Cermis, ricordiamo le vittime degli USA". È il testo dello striscione affisso vicino alla base USAF di Aviano in memoria della strage del 3 febbraio a cui è stata accompagnata una deposizione di un mazzo di fiori al cippo dedicato al cimitero di Cavalese in val di Fiemme

"Gesti simbolici - dichiara in nota il movimento - per rinnovare la memoria di quelle vittime ancora senza giustizia. E la nostra promessa di rendere loro omaggio ogni anno, auspicando che mai più simili assurdi gesti possano costare una sola vita umana e che l’Italia tragga dal suo atteggiamento in quella triste vicenda il giusto insegnamento per saper essere non più colonia, ma Nazione".

59 visualizzazioni0 commenti